Stampa
PDF

Associazione Culturale Italo-Slava

presenta il libro di Mikhail Gorbaciov

“LA PERESTROJKA. VENT’ANNI DOPO”.
 

Vi invitiamo a leggere questo libro (cliccate sul link LIBRO per scaricarlo gratuitamente) e partecipare al concorso.

Il concorso consiste nello scrivere un saggio:
“MIKHAIL GORBACIOV – un grande Uomo di Stato”

È un tema su Mikhail Gorbaciov, ex Presidente di tutte le Russie, che dopo vent’anni è ancora una figura centrale della storia moderna. Siete invitali ad esprimere il vostro parere su Mikhail Gorbaciov, come Uomo di Stato, premio Nobel, e la Perestrojka.

Il tema deve essere non inferiore a 7 pagine, e non più di 10; formato A4, carattere 16.

Mandare il saggio sia per e-mail ( Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ), sia per posta:
Associazione Culturale Italo-Slava
Via Casal Selce 441A
Roma 00166

Il tema deve arrivare entro e non oltre il 30 aprile 2011.

Vi preghiamo, invece, di inviare subito il QUESTIONARIO, con tutti i vostri dati, per l'adesione al concorso.

Gli autori delle  dieci opere migliori, a insindacabile giudizio di questa Associazione, saranno premiati con un VIAGGIO a San Pietroburgo, per 8 giorni, nella seconda metà di giugno, 2011.

Tutte le spese (biglietti aereo, vitto e alloggio) saranno pagate dall’Associazione Culturale Italo-Slava.   

Attenzione! È obbligatorio avere il passaporto. Vi ricordiamo che per avere il visto per la Russia (saremo noi ad occuparcene) è necessario che il passaporto sia valido almeno fino alla fine del 2011.

LIBRO

QUESTIONARIO 

 

 24 maggio 2011:

RISULTATI DEL CONCORSO:

 

Il concorso “Tutte le strade portano a… Mikhail Gorbaciov”
 
che ha abbracciato tutto il territorio italiano,
organizzato dall’Associazione Culturale Italo-Slava,
si è concluso il 15 maggio 2011.
 
Ringraziamo tutti coloro che hanno partecipato a questa iniziativa,
e sono stati veramente tanti, tanti.
 
I vincitori saranno premiati con un viaggio a San Pietroburgo
dal 15 al 22 giugno 2011  e con un diploma d’onore.
 
 
Ecco i nomi dei vincitori del concorso:
 
Albertini Elena, 44 anni, Roma
Cavaliere Alessandro, 61 anni, Torino
Cavezza Leonardo,  38 anni, Pomezia
Giordanino Aldo, 45 anni, Asti
Regno Marina, 46 anni, Voghera
Scionti Flora, 19 anni, Lamezia Terme
Tongiani Marta, 66 anni, Marina di Carrara
Trezza Chiara, 24 anni, Cava de’ Tirreni
Turra Michela, 53 anni, Bologna
Villa Antonio, 72 anni, Formia
 

 Presidente

Gianni Puccio

 

IL VIAGGIO A SAN PIETROBURGO 

DEI VINCITORI DEL CONCORSO (15 - 22 giugno)

 

15 giugno. Arrivo all'aeroporto di San Pietroburgo. 

15 giugno, ore 23.30. San Pietroburgo di notte. Prima passeggiata.

16 giugno. Alla scoperta di San Pietroburgo... 

17 giugno: La visita all'Ermitage.

18 giugno: Nel parco della Residenza Imperiale Peterhof.

18 giugno: Nelle strade del grande parco di Peterhof... 

19 giugno: Villaggio PUSCKIN. Visita al Palazzo Imperiale Ekaterininskij.  

19 giugno: Ammirazione delle bellezze dei saloni del Palazzo Imperiale.

20 giugno: Passeggiata nella via dedicata all'architetto italiano Carlo Rossi. 

21 giugno: Visita alla Fortezza di S.Pietro e Paolo. 

Foto di gruppo dopo la premiazione da parte del Console Generale d'Italia a S.Pietroburgo Luigi Estero.

Passano giorni, mesi e siamo già nell’anno 2012, ma continuiamo a ricevere delle belle lettere sul viaggio, così piacevole e indimenticabile, nell’affascinante città di San Pietroburgo...

 Antonio Villa (Formia):
“Egregio Dottor Puccio,
desidero ringraziarLa ed esprimere tutta la mia riconoscenza per il Suo generoso premio letterario. Lei mi ha dato l’opportunità di visitare San Pietroburgo e di trovare nuovi amici, coi quali ho condiviso un’esperienza di vita estremamente gratificante. La formula del concorso, quanto mai originale e indovinata, mi ha arricchito sul piano umano e culturale, accostandomi direttamente a un mondo conosciuto solo attraverso i libri. Se ho realizzato questo sogno lo devo a Lei e alle Sue meravigliose collaboratrici: la signora Miriam, la signora Valentina, la signorina Anastasia; esse sono state un costante punto di riferimento, guide preziose e competenti per utilizzare al meglio il tempo sempre tiranno per chi a sete di conoscenza.
Se ho maturato nuovi interessi per la lingua, la storia e la civiltà della Russia, lo devo a Lei, alla Sua Associazione, ai Suoi stimoli culturali. Grazie per la traduzione, la pubblicazione e il dono della “Perestroika” di Gorbaciov. La fede di quest’Uomo nell’Umanità resta per me contagiosa, è bene far conoscere in maniera approfondita le idee guida della sua grande rivoluzione pacifica.
Auguro a Lei personalmente ogni successo e applaudo a quanti mantengono alto, con il loro contributo di idee e con il loro fattivo impegno, il prestigio dell’Associazione Italo-Slava”.
 
Elena Alberini (Roma):
“Buon giorno, mi fa piacere esprimermi sulla bellissima esperienza che mi avete permesso. Apro gli occhi della mente e mi connetto ai giorni trascorsi nella città che lo Zar Pietro il Grande volle come specchio della sua grandeur… Se mi lascio guidare da esse, vedo la Prospettiva Nevskij con la lunghezza dei suoi 9 km, i ponti, le vetture che sfrecciano senza limite di velocità con i loro roboanti motori, i battelli, le scritte in cirillico per me incomprensibili anche solo nella lettura dell’alfabeto. Mi faccio delle domande: qual è la cosa che mi ha colpito di più durante questo viaggio? La città con i suoi palazzi reali colorati, la difficoltà nel capire la lingua, le lunghissime camminate “alla russa” (4 km in 20 minuti), No, non è questo. Le chiese ortodosse con il loro rito e la pluralità delle icone di Santi e Madonne… il cielo che da plumbeo diventava assolato e poi piovoso… Forse si, ma nemmeno questo. Il momento emozionante della premiazione al Consolato italiano. Sicuramente, ma non solo. Ecco questa è immagine che voglio fissare nella memoria: ogni singola persona del gruppo che ha fatto parte di questa avventura, fusa all’affascinante città di San Pietroburgo, con la sua vitalità e la sua storia. Voglio ringraziare il Dott. Gianni Puccio, l’Associazione Italo-Slava, Miriam, Valentina, Anastasia, Claudia e tutti collaboratori, che dietro le quinte hanno permesso di dare vita ad una così importante e bella esperienza, permettendo ad ognuno di noi di esprimerci non solo per il tramite dello scritto con il saggio, ma anche attraverso questo viaggio del tutto singolare. Grazie di cuore!”
 
Marina Regno (Voghera):
“Gentilissimo dott.Gianni Puccio, desidero ringraziarLa per aver dato a me e agli altri vincitori del concorso “Tutte le strade portano a… Mikhail Gorbaciov” la possibilità di visitare una città straordinaria come San Pietroburgo.Questa esperienza è stata indimenticabile e sarà indelebile nei nostri cuori sia per l’importanza del concorso e tutto quanto derivato, sia per l’affiatamento del gruppo e la grande raffinatezza, gentilezza e disponibilità delle sigg.re Miriam, Valentina e Anastasia. Con grande stima e ancora grazie per tutto”.
 
Aldo Giordanino (Asti):
“Vorrei ringraziare sentitamente l’Associazione Italo-Slava per il bellissimo viaggio a San Pietroburgo, per la suggestiva cerimonia di premiazione e per averci permesso condividere dei momenti davvero magici”.
 
Marta Tongiani (Massa Carrara):
“Cari Amici, con la presente intendo ringraziare sentitamente l’Associazione Italo-Slava di Roma nelle persone del Presidente e dei suoi collaboratori per la gradita opportunità di vedere – ancora una volta ma mai abbastanza – San Pietroburgo. A nome mio e del Circolo Culturale “Vostok” di Massa Carrara che rappresento, distinti saluti”.